Da Roma i piccoli centri: i più bei borghi del Lazio

Lazio non è solo Roma. A pochi chilometri dalla capitale è infatti possibile trovare alcuni fra i borghi autentici più belli d’Italia. Ve ne proponiamo 3 che vale assolutamente la pena visitare.

Riofreddo (RM)

Situato a confine fra Lazio e Abruzzo, Riofreddo conta meno di 800 abitanti.

Nel borgo si possono ancora trovare le vestigia degli antichi fasti medievali nelle strette vie fatte di ciottoli e negli affreschi disseminati nei luoghi d’interesse storico. Tre punti importanti di questa località sono il Monastero di San Giorgio (VII secolo), la chiesa della SS. Annunziata (1400) e l’arco di Santa Caterina, porta di accesso alla città durante l’epoca romana.

A maggio e a novembre a Riofreddo è possibile partecipare a due sagre molto sentite dai compaesani: quella degli asparagi e quella della castagna.

Roviano (RM)

Poco più a sud di Riofreddo (12 km) si trova Roviano, piccolo centro arroccato sulla Valle dell’Aniene meta di numerosi pellegrinaggi di stampo naturistico. Anche qui i maggiori luoghi di interesse sono due chiese: quella di San Giovanni Battista Decollato è del XIII secolo, mentre il romitorio di Santa Maria d’Oliva è databile addirittura attorno all’800.

Tre gli eventi laici da non perdere ogni anno: il carnevale con la sua sfilata di carri allegorici, la festa degli asparagi di giugno e la sagra dei cuzzi con l’aglio, piatto tipico locale.

Oriolo Romano (VT)

Praticamente equidistante da Viterbo (37km) e Roma (40km), questo comune di 3800 abitanti permette di raggiungere in pochi minuti la riserva naturale del lago di Bracciano.

Il centro storico della città viene considerato come uno dei primissimi ad esser stato pianificato già in epoca medievale, e questo è immediatamente visibile nel contrasto che si crea fra architettura antica e urbanistica moderna.

Al centro del paese è possibile ammirare lo splendido palazzo seicentesco dei Santacroce, poco distante dall’imperdibile Fontana delle Picche e dall’antico mulino Mola del Biscione.

Caratteristici di questo borgo sono i grandi viali alberati che lo circondano, e che fano da cornice ai tre maggiori eventi folkloristici annuali: la sagra dell’Acquacotta di giugno, la Festa del cacciatore di fine luglio e il rodeo dei butteri del 14 agosto.

Kickem 2017 tutti i diritti riservati
Shale theme by Siteturner